Origin of Symmetry – Muse

Pubblicato il 17 luglio 2001, Origin of symmetry è il secondo album della rock band inglese Muse.

Il titolo è stato ispirato dal concetto di Supersimmetria analizzato dal fisico teorico americano Michio Kaku nel libro Hyperspace.

“Il futuro libro sulla scoperta della Supersimmetria si dovrà intitolare “Origine della simmetria” – Orygin of Symmetry, in analogia all’ “Origine della specie” di Charles Darwin e all’impatto che questo ha avuto sulla biologia.”

La supersimmetria è una teoria sviluppata in fisica e pemette di associare particelle bosoniche (particelle a spin intero come i  fotoni) a particelle fermioniche (particelle a spin semintero come gli elettroni). La teoria è nata nel 1971 nel costesto della prima elaborazione della teoria delle stinghe.

Ad oggi non esistono prove sperimentali della correttezza della teoria ma il suo utilizzo permette di risolvere numerosi problemi teorici quali ad esemoio il il problema della gerarchia del Modello Standard.

La struttura matematica della Supersimmetria è stata testata con successo in numerose campi della fisica, dalla meccanica quantistica alla fisica statistica.

La teorie delle stringhe è una teoria nata negli anni ’70 che ha come scopo quella di far conciliare la relatività generale alla meccanica quantistica e costruire un modello matematico unico che descriva le forze fondamentali (gravitazionale, forte, debole ed elettromagnetica) e la materia .

In altre parole la teoria delle stringhe ha l’ambizione di costruire la teoria del tutto – theory of everything (TOE)

La teoria delle stringhe che si sviluppa a partire dalla supersimmetria è detta “teoria supersimmetrica delle stringhe”.

“Everyone’s been writing about the origin of life so now they’ll start looking at the origin of symmetry; there’s a certain amount of stability in the universe and to find out where it originates from would be to find out if God exists”  Matthew Bellamy

All’interno dell’album origin of Symmetry si trovano Space Dementia e Hyper music, di nuovo contaminate del testo di Michio Kaku

Space Dementia

Space Dementia è il termine con cui nella cultura popolare si definisce lo stato confusionale legato all’isolamento e all’insicurezza cui possono essere soggetti gli astronauti che stanno per molto tempo nello spazio.

Space Dementia is the term NASA Used for what happens if you’re left out in space for a long time, because if you truly conceptualise the situation of being there and looking back at Earth, it can drive you mad, The song’s about a person who’s quite important in my life and who gives me space dementia when I look at them. It’s about being intensely engrossed so that you become obsessive and almost nasty” . Matthew Bellamy

Space Dementia – musewiki

Height is the one for me It gives me all I need And helps me co-exist with the chill
You make me sick because I adore you so I love all the dirty tricks And twisted games you play on me
Space dementia in your eyes Peace will arise and tear us apart And make us meaningless again
You’ll make us want to die I’d cut your name in my heart We’ll destroy this world for you I know you want me to feel your pain
Space dementia in your eyes Peace will arise and tear us apart And make us meaningless again

H 8 (microcomputer), è quello per me mi dà tutto ciò di cui ho bisogno e mi aiuta a coesistere con lo scoraggiamento
Mi mandi in bestia perchè ti adoro così tanto amo tutti gli sporchi trucchi e i giochi confusi che fai su di me
Space dementia nei tuoi occhi e la pace sorgerà e ci distruggerà e ci renderà di nuovo insignificanti
Ci farai voler morire inciderei il tuo nome nel mio cuore distruggeremo questo mondo per te so che vuoi che io provi il tuo dolore
Space dementia nei tuoi occhi e Venere sorgerà e ci distruggerà e ci renderà di nuovo insignificanti

Hyper Music

“It’s actually linked to a book I read called ‘Hyper Space’, which is about how all the laws of nature and physics combine in the 10th Dimension in pure mathematics to form one main theme”  Matthew Bellamy

Hyper Music – musewiki

Your golden skies feed my role In this forgotten space race under my control Who’s returned from the dead? Who remains?

You know i don’t want you and i never did I don’t want you and i never will

You wanted for more than i was worth And you think i was scared And you needed proof Who really cares anymore? Who restrains?

You know i don’t love you and i never did I don’t want you and i never will

Il tuo paradiso d’oro alimenta il mio ruolo in questa dimenticata gara spaziale sotto il mio controllo chi è ritornato dai morti? chi resta?

Sai che non ti voglio e mai l’ho fatto non ti voglio e mai lo farò

Volevi molto più di quello che potevo fare e tu pensi che avevo paura, sì e ti serviva una prova chi veramente ci bada ancora? chi  controlla?

Sai che non ti amo e mai l’ho fatto non ti voglio e mai lo farò